Le buone prassi di compilazione di un DUVRI / rendere efficaci i Piani di emergenza e i soccorsi

 

Ore 14.30-16.30
Sala Sustainability
LE BUONE PRASSI PER LA COMPILAZIONE DI UN DUVRI

Esempi e casi pratici, con l’analisi delle modifiche introdotte dal “Decreto del Fare”. A quasi sette anni dall’entrata in vigore del D.Lgs. 81/08, il DUVRI è a tutt’oggi il documento cardine per la gestione delle interferenze nei luoghi di lavoro. Spesso oggetto di compilazioni affrettate e superficiali, in caso di incidente sul lavoro, il Documento risulta estremamente attaccabile dal punto di vista giuridico e fonte di sanzioni in caso di controlli di routine da parte degli enti preposti (S.Pre.S.A.L., Ispettorato del Lavoro).

Gli approfondimenti specifici riguarderanno:
i punti cardine della compilazione del DUVRI;
la procedura per la corretta gestione del processo di identificazione e valutazione dei rischi da interferenza;
il verbale di coordinamento e cooperazione;
la corretta analisi dei costi per la sicurezza;
la gestione, in capo all’appaltatore, di DUVRI non rispondenti all’operatività oggetto dell’appalto.

Intervengono:
Roberto Amateis, Ingegnere libero professionista
Daniele Debernardi, Membro Tavolo Tecnico DUVRI 81.08 Confindustria Vercelli Valsesia
Antonio Gaudio, Head of Enviroment & Energy - Health and Safety Dept. presso FCA
Walter Perello, Tecnico della Prevenzione S.Pre.S.A.L. ASL TO3
Moderano: Francine Amsler e Maria Francesca Camera con Flavio Paschetta

Ore 16.30 - 17.00: pausa


Ore 17.00-19.00

Sala Sustainability
RENDERE EFFICACI I PIANI DI EMERGENZA ED I SOCCORSI: IL RUOLO DELLA PREVENZIONE INCENDI

La corretta gestione dell’emergenza e dei soccorsi richiede un’attenta valutazione, a partire dal progetto di prevenzione incendi, della capacita degli utenti di percepire gli spazi e di interpretare gli allarmi e le informazioni.
Nel momento dell’emergenza, soprattutto nelle attività frequentate da chi non ha familiarità con i luoghi, la maggior parte delle persone tende a uscire dallo stesso punto da cui è entrata ed a ignorare, in preda al panico, la segnaletica e le planimetrie presenti nei locali.

Verranno approfonditi tutti gli elementi che possono contribuire in maniera significativa a rendere più immediato ed efficace il sistema dell’emergenza:
pianificare, nel progetto di prevenzione incendi, l’emergenza ed i soccorsi in relazione ai comportamenti degli utenti;
piani di emergenza, segnaletica, avvisi: come renderli più immediati e comprensibili;
il ruolo delle squadre di vigilanza e di soccorso.

Intervengono:
Roberto Tubere, Funzionario tecnico Vigili del Fuoco di Torino
Monica Fabiani, Psicologo libero professionista
Antonella Lezzi, Ingegnere libero professionista
Riccardo Ponasso, HSE Manager Petroltecnica SpA
Modera: Laura Chiavazza


SCARICA IL MATERIALE RELATIVO ALL'INCONTRO



ISCRIVITI (scarica la scheda di adesione)


Codice:
1570

Durata: 4 ore
Riconoscimento:
VALIDO per aggiornamento RSPP/ASPP per tutti i macrosettori ATECO: 4 ore
CFP riconoscibili per gli architetti: 1
CFP riconoscibili per gli ingegneri: 4
Ente formatore: Fondazione Ordine Ingegneri della provincia di Torino
Iscrizioni: Scarica la scheda di adesione
Costo: euro 15 + IVA = euro 18,30
È richiesta la partecipazione completa al seminario (100%).
Non è previsto il rilascio di crediti per partecipazione incompleta e per uscite anticipate.
Non è previsto il rimborso della quota versata per rinuncia alla partecipazione.


 

 

 

 

 

 

 



Organizzato da


In collaborazione con




Top sponsor




Main sponsor





Sponsor tecnico




Con il patrocinio di

Città di Torino
Città Metropolitana di Torino
Regione Piemonte
Confindustria Piemonte
Collegio Geometri e Geometri Laureati di Torino e Provincia
CNA Torino
Confartigianato Imprese Torino
Collegio Costruttori Edili - ANCE Torino
INAIL Direzione Regionale Piemonte
C.P.T.
ILO. International Training Centre
UNPISI Unione Nazionale Personale Ispettivo Sanitario D’Italia
Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Torino
AIDII Associazione Italiana Degli Igienisti Industriali